(LaPresse) La Guardia di finanza del comando provinciale di Messina ha sequestrato, oltre 1,5 kg di cocaina, nel corso di due controlli in Rada San Francesco. Nel primo caso si è trattato di una vettura che proveniva dalla Calabria. A bordo c’era una donna che nella borsa aveva nascosto un panetto con mezzo chilo di cocaina, la vettura era guidata dal marito. Entrambi sono stati arrestati in flagranza di reato per traffico di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato condotto in carcere, mentre la donna è stata posta ai domiciliari. Sempre durante i controlli in Rada San Francesco, i finanzieri hanno fermato un’altra donna alla guida della sua auto che aveva oltre un chilo di cocaina nel vano motore della vettura. Nel corso di un’ulteriore perquisizione nell’abitazione della donna, domiciliata nella fascia tirrenica della provincia, i finanzieri hanno trovato altri 40 grammi di droga e 4.300 euro in contanti. I soldi sono stati considerati proventi dell’attività di spaccio e sono stati sottoposti a sequestro. La donna è stata arrestata, si trova in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria. La droga sequestrata, miscelata con altre sostanze da taglio, avrebbe potuto fruttare oltre 250mila euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata