La banda aveva legami con il boss pregiudicato Michele Cuomo

(LaPresse) Estorsioni, reciclaggi e detenzione di materiale esplosivo. Il tutto con l’aggravante del metodo mafioso. Secondo la Procura, Il gruppo di dieci arrestati dai carabinieri di Salerno avrebbe legami con il boss pregiudicato Michele Cuomo, membro di spicco del clan Contaldo. Le indagini erano iniziate nel gennaio 2020, quando, sotto la regia di Cuomo, il gruppo aveva organizzato con successo un attentato con bomba carta al “Teca Bar” di Nocera Inferiore, sito in via Matteotti, danneggiando il locale. L’attacco intimidatorio aveva il preciso scopo di difendere dalla concorrenza un esercizio commerciale in Corso Vittorio Emanuele, punto di ritrovo abituale del gruppo, dove il titolare del Teca Bar voleva aprire un’altra attività.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata