La senatrice a LaPresse: "Sono una gran perdita di tempo"

“Parlo in generale ma penso che la vita sia cosi breve – io ho 90 anni e mi sembra ieri che ero una bambina – che passare il poco tempo che si ha a concepire cattiverie sia una perdita di tempo”. È questo il commento che la senatrice a vita Liliana Segre ha rilasciato a LaPresse alla notizia che sono stati individuati gli autori dei commenti carichi d’odio comparsi sui social dopo che il 28 febbraio si è sottoposta alla vaccinazione anti Covid. Per Segre gli atti dei “leoni da tastiera” sono solo “una gran perdita di tempo non solo nei confronti delle persone che si prendono di mira, ma per se stessi. Ci si fa male a fare delle cattiverie”, conclude la senatrice a vita.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata