Il Santo Padre: "State attenti. Queste cose posso accadere ancora"

Anche Papa Francesco ha mandato un pensiero al Giorno della Memoria: “Commemoriamo le vittime della Shoah e tutte le persone perseguitate e deportate dal Reich nazista. Ricordare è un’espressione di umanità – ha detto il Santo Padre – ricordare è segno di civiltà, è la condizione per un futuro migliore di pace e di fraternità. Ricordare è stare attenti perché queste cose possono succedere un’altra volta, ricominciando con le proposte ideologiche che volevano salvare un popolo e hanno finito con il distruggere un popolo e l’umanità”. “State attenti a come è incominciato questa strada di morte, sterminio e brutalità”, ha concluso Papa Francesco nel suo messaggio durante l’Udienza generale

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata