L'uomo ha costituito un patrimonio societario e immobiliare grazie ai proventi delle attività illecite di estorsione, rapina e riciclaggio

I Finanzieri del Comando Provinciale di Catania hanno eseguito un provvedimento di sequestro patrimoniale in materia antimafia – emesso dal Tribunale etneo, Sezione Misure di Prevenzione – relativa al patrimonio del pluripregiudicato Emanuele Greco, ritenuto appartenente a ‘Cosa Nostra’, per un valore complessivo di oltre 40 milioni di euro. L’uomo ha costituito un patrimonio societario e immobiliare grazie ai proventi delle attività illecite di estorsione, rapina e riciclaggio, riuscendo inoltre, tramite l’appoggio delle famiglie mafiose gelesi riconducibili a “Cosa Nostra”, a imporsi nel mercato degli imballaggi di cartone. La confisca ha riguardato imprese, abitazioni e terreni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata