Nel cielo è apparsa la congiunzione Giove-Saturno che, secondo Keplero, fu la 'stella' per i Magi

Poco dopo il tramonto a Santo Stefano, alle 17.47, dal quartiere di Genova Righi è stata fotografata la stella cometa. Nel cielo è apparsa la congiunzione Giove-Saturno che, secondo Keplero, fu la ‘stella’ per i Magi che si recavano in adorazione del Gesù bambino. I due pianeti appaiono ancora ravvicinati in cielo anche se in fase di allontanamento reciproco. Secondo un’ipotesi di Keplero fu proprio una simile congiunzione ravvicinata fra Giove e Saturno avvenuta fra il 7 e il 6 a.C. a rappresentare la “stella” seguita dai Magi citata nel Vangelo di Matteo e che la tradizione vuole che fosse una cometa con la coda.

Questa volta la congiunzione avviene nella costellazione del Capricorno e i due oggetti saranno visibili ancora per una decina di giorni dal tramonto del Sole e fino alle ore 18

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata