In piazza una cinquantina di aderenti al collettivo “Priorità alla scuola”

Manifestazione degli studenti medi aderenti al collettivo “Priorità alla scuola” davanti al Ministero delle infrastrutture e Trasporti per chiedere una mobilità più adeguata alle loro esigenze in vista dell’annunciata riapertura della didattica in presenza per i 7 gennaio. Una cinquantina di manifestanti, tra i quali anche alcuni genitori e insegnanti, si sono dati appuntamento a Porta Pia con striscioni e fumogeni: “I trasporti sono uno dei temi più importanti per quanto riguarda i contagi degli alunni, perché è dimostrato che pochi avvengono in classe e la maggior parte sono causati da ciò che ruota intorno al mondo della scuola”, spiegano i giovani: “Per questo o motivo chiediamo tratte del trasporto pubblico dedicate esclusivamente agli studenti. Ma se veramente tra un mese si deve ripartire, i decisori sono già in ritardo”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata