La piccola, ricoverata al Regina Margherita di Torino, era apparsa subito in condizioni gravissime

Niente da fare neanche per Aurora, la bimba di due anni vittima insieme al gemellino e alla mamma del raptus del padre che ha sparato a tutta la famiglia, al cane e poi si è suicidato con un colpo esploso alla testa. La bimba, ricoverata al Regina Margherita di Torino, era apparsa subito in condizioni gravissime e oggi è subentrata la morte cerebrale. Poche ore dopo è stato constatato il decesso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata