Milano, 3 nov. (LaPresse) – La Corte d'Assise e d'Appello di Milano ha assolto "per non aver commesso il fatto" Vitaly Markiv, che era finito a processo per l'omicidio del fotoreporter di Pavia Andy Rocchelli, morto in Donbas il 24 maggio 2014. A confermarlo a LaPresse è stato l'avvocato Giuseppe Todaro, legale dello Stato Ucraino, che era stato citato in qualità di responsabile civile ed è stato egualmente assolto. In primo grado il Tribunale di Pavia aveva condannato l'italo-ucraino Markiv, che all'epoca dei fatti serviva come soldato nella guardia nazionale ucraina, a 24 anni di reclusione. L'uomo è stato scarcerato dopo la lettura del verdetto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata