Milano, 24 ott. (LaPresse) – "La ripresa delle attività scolastiche in presenza è coincisa con una ripresa generale e preoccupante dell'epidemia. La domanda centrale è se le scuole siano 'vittime' dell'epidemia in corso o ne siano attivi moltiplicatori. La sfasatura temporale dell'apertura delle scuole in diverse aree ha consentito a Enrico Bucci e Antonella Viola, membri del direttivo del Pts, di analizzare i dati che inequivocabilmente, almeno nei limiti del primo mese di osservazione, scagionano le scuole come moltiplicatori d'infezione". Lo si legge sulla pagina Facebook del Patto trasversale per la scienza (Pts) fondato, fra gli altri, dal virologo Roberto Burioni, dall'infettivologo Andrea Antinori e dall'epidemiologo Pierluigi Lopalco.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata