Milano, 24 ott. (LaPresse) – "Si è verificato esattamente quello che pensavo. La gente è terrorizzata e per la paura corre in ospedale, anche quando non ce ne sarebbe la necessità. Non ci sono protocolli per la gestione domiciliare. Non ci sono criteri nazionali condivisi per chi ricoverare. Risultato? I nostri ospedali e i nostri pronto soccorso sono alla stremo perché si mischiano i casi di chi ha veramente bisogno dell'ospedale con quelli che potrebbero essere seguiti a casa. Ci sono casi gravi e impegnativi, ma rispetto a marzo sono la minoranza. Speriamo che qualcuno mi ascolti". Lo scrive su Facebook il direttore della clinica di Malattie infettive dell'Ospedale San Martino di Genova, Matteo Bassetti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata