È quanto emerge dal monitoraggio della Fondazione. Ancora 3,16 milioni di over 50 sono senza copertura

Calano i casi Covid in Italia per la prima volta dopo nove settimane di aumento: nella settimana 1-7 settembre, i nuovi contagi segnano un -12,5%. Ulteriore frenata negli ospedali che vedono solo +1,3% di ricoveri in area medica e +3,5% in terapia intensiva. È quanto emerge dal monitoraggio della Fondazione Gimbe. “Per la prima volta da fine giugno diminuiscono i nuovi casi settimanali sia come numeri assoluti che come media mobile dei casi giornalieri che si attesta a 5.644”, spiega Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione Gimbe.

Scendono anche i casi attualmente positivi (133.787 vs 137.925) e le persone in isolamento domiciliare (128.917 vs 133.129), mentre si rileva un lieve aumento di ricoveri con sintomi (4.307 vs 4.252) e terapie intensive (563 vs 544). In aumento anche i decessi (417, +13,9%), di cui 82 riferiti a periodi precedenti.

Nel dettaglio, in terapia intensiva si registrano +19 ingressi (+3,5%) e +55 i ricoverati con sintomi (+1,3%). In calo le persone in isolamento domiciliare a -4.212 (-3,2%) e i casi attualmente positivi (-4.138, -3%).

Sul fronte vaccinazioni, 4,1 milioni di over 50 non hanno ancora completato il ciclo vaccinale con rilevanti differenze regionali (dal 17,7% della Sicilia al 7,1% della Puglia): di questi, 3,16 milioni non hanno ancora ricevuto nemmeno una dose. 

Guarda anche: i casi Covid in Italia l’8 settembre

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag: