Le parole del segretario Bombardieri a margine della festa della Uil Emilia Romagna a Cesenatico: "Insegnanti siano responsabili e li facciano"

“Siamo favorevoli alla decisione assunta dal governo per le grandi manifestazioni. Pensiamo che la strada dei vaccini sia l’unica perseguibile per sconfiggere la pandemia”. A dirlo a LaPresse, a margine della festa della Uil Emilia Romagna a Cesenatico (Forli) è stato il segretario generale Pierpaolo Bombardieri. “Quella dei vaccini – ha aggiunto – è una strada che dobbiamo perseguire convincendo chi oggi è indeciso che è l’unica strada che ci possa portare fuori da questa situazione”. 

Per quanto riguarda il Green Pass Bombardiere aggiunge: “Siamo favorevoli al suo utilizzo nelle grandi manifestazioni, nelle grandi iniziative sportive. Da sempre noi abbiamo sostenuto la necessità di vaccinarsi: noi pensiamo che il vaccino sia l’unica via per arginare il Covid”. “E’ chiaro poi che l’utilizzo delle libertà individuali è un’altra cosa- ha aggiunto Bombardieri – da questo punto di vista il governo e il Parlamento dovrebbero darci risposte su quali saranno i prossimi passi per garantire la scuola in sicurezza”.

E parlando di scuola il sindacalista ha voluto mandare un messaggio agli insegnanti. “La preoccupazione” dei genitori che sollecitano la vaccinazione obbligatoria per gli insegnanti “di fronte ad una pandemia che ha fatto oltre 120mila morti è più che legittima”, ha dichiarato Bombardieri che ha poi continuato: “Sosteniamo che la libertà individuale finisce dove inizia quella degli altri. Ci appelliamo alla responsabilità di tutti perché il vaccino attraverso il quale si possa chiudere la tragica esperienza della pandemia in questo Paese”. E rispondendo a chi gli ha chiesto un parere sulla proposta di Confindustria di rendere obbligatorio il Green pass nelle aziende per lavorare ha concluso: “Non commento le circolari interne di Confindustria, scritte dal direttore generale”

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag: