Le restrizioni per via dell'aumento dei contagi sono previste fino al 23 luglio

Il Tribunale superiore di giustizia della Catalogna ha autorizzato il coprifuoco tra l’1 e le 6, proposto dalla Generalitat per contrastare la diffusione del coronavirus. Lo ha riferito El Pais. Il coprifuoco riguarda 161 comuni catalani ed è previsto sino al 23 luglio.

Cosa succede a Barcellona

Il coprifuoco entra in vigore questa notte per i municipi con oltre 5mila abitanti dove l’incidenza dei contagi sia superiore ai 400 casi per 10mila abitanti negli ultimi 7 giorni. Secondo El Confidencial, tra i comuni dove la misura sarà applicata c’è anche Barcellona. Il presidente della Generalitat, Pere Aragonés, si è riferito alla situazione epidemiologica descrivendola come “estremamente fragile”. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata