Una squadra composta da medici e infermieri della Marina Militare e medici dell'Asl Toscana sud est saranno a disposizione per vaccinare i residenti, i domiciliati e i lavoratori stagionali e permanenti

 La vaccinazione a tappeto all’Isola del Giglio e all’Isola di Giannutri, in provincia di Grosseto, avverrà nei giorni di venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 maggio. L’Asl Toscana sud est conferma quanto ha anticipato nei giorni scorsi il sindaco del Giglio Sergio Ortelli a LaPresse. Prosegue quindi la campagna vaccinale nelle piccole isole della Toscana, che ha già interessato Capraia, covid free ormai da oltre una settimana. Una squadra composta da medici e infermieri della Marina Militare e medici dell’Asl Toscana sud est saranno a disposizione per vaccinare i residenti, i domiciliati e i lavoratori stagionali e permanenti del Giglio e di Giannutri, che ancora non sono stati immunizzati, in due sedi predisposte ad hoc e messe a disposizione dall’Amministrazione Comunale: la scuola di Giglio Castello e quella di Giglio Porto.

 La Asl ha provveduto nei giorni scorsi a informare tutti i gigliesi sull’iniziativa e sulla possibilità di prenotarsi. A tale proposito, sono stati previsti tre canali di prenotazione, tra cui anche il supporto di un operatore amministrativo Asl che da oggi, coadiuvato dai volontari della Misericordia Stella Maris, è presente alla sede della Bottega della Salute a Giglio porto per fissare direttamente l’appuntamento.

 “In linea con il progetto di vaccinazione dedicato alle piccole isole voluto dal Generale Figliuolo – spiega in una nota Antonio D’Urso, direttore generale della Asl Toscana sud est – ci siamo mossi subito per portare a termine la copertura vaccinale nelle isole di nostra competenza territoriale. Con le tre giornate porteremo a compimento la vaccinazione di tutti gli abitanti di Giglio e Giannutri nell’interesse della tutela della loro salute e nella speranza che questi incantevoli luoghi tornino a essere meta di turisti”.

 Il carattere covid free delle isole non comporta nessuna obbligatorietà di vaccino o tamponi per potere sbarcare, l’accesso al territorio e gli spostamenti tra regioni e comuni restano infatti regolati dalle normative vigenti a carattere nazionale e determinate dalle mappe cromatiche dell’Italia 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata