Il responsabile della campagna: "Stiamo vaccinando la fascia 70-79 anni con Astrazeneca. Poche rinunce "

(LaPresse) – Da fine aprile aumenteranno da 33 mila a 45 mila le dosi di vaccino Pfizer consegnate alla regione Abruzzo. Lo annuncia, a margine dell’inaugurazione dell’hub vaccinale dell’Università degli studi di Teramo, Maurizio Brucchi, responsabile regionale della campagna vaccinale anti covid. Sulle rinunce al vaccino Astrazeneca Brucchi chiarisce: “Noi questa mattina stiamo vaccinando le persone da 70 a 79 anni e, come da indicazione del comitato tecnico scientifico, il vaccino somministrato è Astrazeneca. Le rinunce sono state 5 su 180 vaccinazioni previste”. Saranno aumentate per l’Abruzzo anche le consegne del vaccino Moderna, in lieve riduzione saranno solo gli approvvigionamenti per AstraZeneca. “Il generale Figliuolo ha indicato la road map da seguire per arrivare, entro fine mese, alle 500 mila vaccinazioni al giorno – conclude Brucchi – L’Abruzzo a regime dovrà fare circa 11 mila somministrazioni al giorno e siamo nelle condizioni organizzative di poterle fare”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata