Il leader della Lega: "Riaprire tutto a giugno è obiettivo ma dove possibile non si possono chiedere altre settimane di sacrifici"

(LaPresse) “Laddove la situazione sanitaria è sotto controllo per quello che mi riguarda bisognerebbe riaprire già da domani”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, parlando a margine di una visita a Mind, nell’ex area Expo di Milano. Il 2 giugno come data “Io penso che come dice Draghi già dai prossimi giorni è dovere riaprire attività economiche, sociali, sportive e culturali dove la situazione è sotto controllo”, ha aggiunto Salvini che ribadisce “Che si possa riaprire tutto a giugno è obiettivo e auspicio comune ma, dove la situazione lo consente, non si possono chiedere altre settimane o mesi di chiusure di sacrifici quando altri paesi europei sono già aperti da tempo”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata