L'assessore al Welfare: "Presente anche variante sudafricana e brasiliana"

“Dalll’ultimo survey ‘campionamento’ che si è concluso il primo marzo è emerso che la variante inglese è pari al 64 percento: tra i vari laboratori Lombardi si osserva un range che va dal 43 all’86 percento. Complessivamente sono stati analizzati 2023 campioni di cui 978 casi varianti: 18 sudafricana, 10 brasiliana, 578 inglese e 372 compatibili con una delle tre varianti”. Lo ha precisato la vicepresidente e assessore al Welfare della Lombardia Letizia Moratti in una comunicazione al Consiglio regionale a Palazzo Pirelli a Milano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata