Così il presidente fondatore di Altagamma: "La maggior parte delle aziende della moda recupereranno l'equilibrio finanziario da sole"

“Col Covid siamo in guerra e ogni mese di ritardo nella vaccinazione costa decine di miliardi di euro. Bisogna svegliarsi e produrre vaccini e vaccinare. Ogni azienda, gli imprenditori veri, chi produce, il made in Italy compreso, sono pronti a spendere di tasca propria per vaccinare i dipendenti. E mettere in sicurezza le risorse umane e le loro famiglie”. E l’appello lanciato da Santo Versace, presidente Fondatore di Altagamma, a LaPresse.

Come sono messe oggi le imprese italiane del fashion dal punto di vista della solidità finanziaria?

La maggior parte delle aziende della moda recupereranno l’equilibrio finanziario e supereranno da sole questo momento “di crisi della pandemia”, vanno difese e aiutate le aziende che hanno futuro e qualità. E non va buttato denaro nelle aziende che non hanno futuro. Ma penso che tutto il mondo della moda abbia futuro in realtà. Sono realtà forti che hanno riserve, in gran parte. Ma chi non le ha e ha qualità va aiutato.

I grandi gruppi e multinazionali della moda straniera potrebbero avvantaggiarsi dalla attuale situazione per fare shopping di aziende italiane con le acquisizioni?

Nel marzo del 1997 raggiungemmo un accordo fra Versace e Gucci per fare la quotazione della Gianni Versace attraverso l’aumento di capitale della Gucci: entrare in borsa facendo Gucci-Versace, primo gruppo italiano. Quattro giorni prima della morte di Gianni (fratello di Santo, ndr), l’11 luglio 1997, firmammo con Morgan Stanley. Era stato già deciso, poi a luglio ci fu la tragedia. Ma noi su questo tema delle aggregazioni fummo lungimiranti. Il movimento in questo mercato ci sarà sempre. Se lo Stato italiano si muove nella maniera giusta possono nascere gruppi italiani.

Con il nuovo governo di Mario Draghi che scenari ci possono essere per la moda? 

Farà bene a tutta l’economia il governo Draghi. Il premier e altri esponenti dell’esecutivo che sono nella sua squadra sanno perfettamente l’importanza che ha il made in Italy. Nella fondazione Altagamma di cui sono presidente fondatore ci sono le più belle aziende italiane unite per promuovere lo stile di vita italiano. Niente ci rende più rispettabili nel mondo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata