Si tratta di Viggiù, in provincia di Varese, Mede, in provincia di Pavia, Castrezzato, in provincia di Brescia, e Bollate, in provincia di Milano

Torna la zona rossa per 4 comuni in Lombardia: si tratta di Viggiù, in provincia di Varese, Mede, in provincia di Pavia, Castrezzato, in provincia di Brescia, e Bollate, in provincia di Milano. Ad annunciarlo la Regione in una nota in cui si specifica che “in relazione all’insorgere di cluster di contagio in alcuni comuni lombardi, legati alla diffusione di varianti del virus”, il presidente della Regione Attilio Fontana – sentito il ministro della Salute Roberto Speranza – ha stabilito con un’ordinanza che nei comuni indicati “a decorrere dalle 18 di domani mercoledì 17 febbraio, verranno applicate le disposizioni previste nella cosiddetta fascia rossa, già osservate poche settimane fa sull’intero territorio regionale”. L’ordinanza dispone inoltre che le attività scolastiche e didattiche di tutte le classi delle scuole primarie e secondarie in questi comuni si svolgano esclusivamente con modalità a distanza. Tale sospensione riguarda anche asili nidi e scuole materne. L’ordinanza è valida fino a mercoledì 24 febbraio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata