Il commissario straordinario: "Confidiamo in una platea più ampia"

(LaPresse) “Abbiamo condiviso con le Regioni di optare per un piano parallelo. Usare i vaccini di Pfizer e Moderna per le categorie più a rischio, e quelli di Astrazeneca per le persone fino a 55 anni, come da indicazioni dell’Ema, iniziando con insegnanti, forze ordine, forze armate, personale carcerario. Con Astrazeneca l’obiettivo è ridurre la diffusione del contagio”. Lo dice il commissario straordinario Domenico Arcuri in conferenza stampa. “Per AstraZeneca al momento è preferibile la fascia 18-55 anni, ma confidiamo che la successiva conclusione di ulteriore sperimentazioni possano destinarlo ad una platea più anagraficamente ampia”, ha aggiunto Arcuri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata