Il Commissario in conferenza stampa: "Per quanto riguarda AstraZeneca le previsioni di consegna sono 8 milioni di dosi nel primo semestre ma serve l'ok dell'Ema"

Da Pfizer la prossima settimana arriverà il 20% di fiale in meno“. Così il commissario Domenico Arcuri nel corso della conferenza stampa nella sede di Invitalia, sulla crisi Covid. “Per quanto riguarda il vaccino di Astrazeneca le previsioni di consegna sono 8 milioni di dosi nel primo trimestre di quest’anno” ha detto. “Prima che il primo italiano si possa vaccinare con Astrazeneca però è necessario che l’Ema autorizzi il vaccino, e di capire se sono previste condizioni, e poi il via libera dell’Aifa”.

“Le somministrazioni dei vaccini anti-Covid sarebbero state maggiori ma purtroppo i ritardi delle consegne l’hanno rallentata significativamente. Da 80 mila somministrazioni al giorno in media, siamo passati sabato a una media di 28 mila”. Così il commissario Arcuri sulla crisi Covid, che sottolinea: “La campagna rallenta per mancanza materia prima”.

Intanto al via la gara per i padiglioni ‘Primula’ della campagna vaccinale anti-Covid. Si concluderà il 27 gennaio e serviranno per la campagna di massa. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata