La profilassi al via il 27 allo Spallanzani. Le prime dosi verranno distribuite dall'esercito

Sarà un’infermiera la prima persona a essere vaccinata in Italia, il 27 dicembre, giornata europea del V-Day. Lo ha fatto sapere la Direzione dell’Istituto Nazionale di Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, dove prenderà il via la campagna. Dopo la donna, a sottoporsi alla profilassi saranno un operatore socio sanitario (OSS), una ricercatrice e due medici.

Il 26 dicembre 9.750 dosi del vaccino Pfizer destinate al nostro Paese partiranno dal Belgio e giungeranno allo Spallanzani. Da qui, per consentire all’intero Paese di partecipare al Vaccine day europeo, l’esercito le preleverà per distribuirle in tutte le altre Regioni. Le successive dosi di Pfizer, così come previsto dal Piano Vaccini, saranno consegnate direttamente dalla casa farmaceutica ai 300 siti di somministrazione individuati dalla Struttura commissariale in accordo con le Regioni. Lo rende noto l’ufficio stampa del commissario per l’emergenza Covid Domenico Arcuri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata