Così il virologo durante lo speciale di 'Accordi&Disaccordi': "Ora non si può perché è in fase di autorizzazione"

“Se penso che il vaccino dovrebbe essere obbligatorio? Guardi, io penso che in questa fase iniziale, considerando anche il fatto che è un vaccino approvato in via emergenziale, bisognerebbe aspettare prima di renderlo obbligatorio” ha dichiarato il professor Andrea Crisanti durante lo speciale in prime time di ‘Accordi&Disaccordi’, il talk di approfondimento sull’attualità del Nove, condotto da Andrea Scanzi e Luca Sommi. Poi ha aggiunto: “A metà strada, fra 5 – 6 mesi, forse varrebbe la pena renderlo obbligatorio – è la conclusione del docente di Microbiologia clinica dell’Università di Padova – All’inizio è una questione di carattere etico, non si può rendere obbligatoria una cosa che è di fatto ancora in fase di autorizzazione invece che di approvazione, che sono due cose completamente diverse”. Live streaming e puntate complete su Dplay.com (http://it.dplay.com/)

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata