Le aziende: "Stiamo sviluppando un frigo ultra performante"

Casale Monferrato, già “capitale del freddo” italiana per la massiccia presenza di aziende leader nella filiera della refrigerazione, si candida ora a giocare un ruolo centrale nella conservazione e distribuzione dei vaccini anti-Covid. Le imprese del consorzio del freddo, dieci aziende leader mondiali nel loro settore e 20 di indotto, si sono alleate per mettere a punto un sistema in grado di soddisfare le diverse necessità di conservazione dei farmaci, in particolare il vaccino prodotto dalla casa farmaceutica Pfizer Biontech che ha bisogno di essere conservato ad una temperatura di -80°, caratteristica che rende molto complicata non solo la conservazione, ma soprattutto il trasporto dai centri di stoccaggio agli ospedali. “Stiamo sviluppando un frigo ultra performante che sia in grado di soddisfare le necessità di conservazione della Pfizer”, spiega a La Presse Mario Bellone, general manager della U5, azienda leader nella produzione di frigoriferi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata