La presidente della Commissione europea all'inaugurazione dell'anno accademico della Bocconi: "I giovani hanno bisogno di giuste opportunità"

Per trarre il meglio dal Next Generation Eu “l’Italia avrà bisogno della volontà di apportare riforme e di un approccio strategico negli investimenti”. Lo ha dichiarato la presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, intervenendo all’inaugurazione dell’anno accademico 2020-2021 dell’Università Bocconi. “Le riforme – ha aggiunto – sono le fondamenta della ripresa” perché solo con queste si può garantire che Next Generation Eu “soddisfi le aspettative dei cittadini”.  Ad esempio “la riforma della giustizia e della pubblica amministrazione”, ha spiegato Von der Leyen aggiungendo che è “essenziale per attrarre investimenti e dare fiducia al settore imprenditoriale”.

Von der Leyen ha poi sottolineato che “i giovani italiani hanno bisogno di giuste opportunità per trovare un buon posto di lavoro” nel Paese. “Con Next Generation Eu l’Italia può reinventarsi ancora una volta ed è la possibilità di decidere quello che dovrebbe essere il vostro futuro. Questa è la posta in gioco, sta all’Italia proporre come investire queste risorse”, ha aggiunto la presidente della Commissione.

Un piano di aiuti, quello della Next Generation Eu, “che avrà successo solo se l’Italia sarà in campo”, ha dichiarato ancora Von der Leyen che ha lanciato un messaggio al nostro Paese: “Questo è il momento per l’Italia di prendere in mano il proprio futuro e contribuire alla ripresa collettiva dell’Europa”. “Stiamo spendendo risorse oggi che dovremo ripagare nei prossimi dieci anni. Stiamo prendendo soldi in prestito dalle prossime generazioni per le prossime generazioni. Per questo lo chiamiamo Next Generation Eu”, ha spiegato Von der Leyen che ha poi concluso: “Next Generation Eu non è solo per ricostruire la nostra economia ma per riplasmarla e preservare il nostro pianeta, per mitigare i rischi che la prossima generazione affronterà”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata