La decisione dopo la cabina di regia con l'Iss

Il ministero della Salute dopo la Cabina di regia con l’Istituto superiore di sanità sulla curva del virus ha deciso che Calabria, Lombardia e Piemonte da zone rosse diventano zone arancioni. Liguria e Sicilia passano dall’arancione al giallo. L’ordinanza sarà in vigore da domenica 29 novembre. Restano invece in zona rossa  Abruzzo, Campania, Toscana, Valle d’Aosta e la Provincia di Bolzano.

“Il comportamento serio dei lombardi tenuto in queste settimana ha consentito di poter ottenere che la Lombardia entrasse nella zona arancione. Il ministro oggi firmerà l’ordinanza, che domani verrà pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale per entrare in vigore il giorno successivo”, ha spiegato il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, durante un punto stampa a Palazzo Lombardia, a Milano. “Credo che sia una notizia positiva però non bisogna abbassare la guardia, il virus c’è ed è ancora pericoloso”, ha aggiunto spiegando poi i cambiamenti più importanti. “Cambia che i negozi verranno riaperti, che la scuola media verrà tutta svolta in presenza, che all’interno del Comune si potrà circolare senza dover portare l’autocertificazione”.

“Da domenica la Liguria sarà in zona gialla. Grazie al grande sforzo del nostro sistema sanitario, ai tanti sacrifici dei liguri e di tutti noi, i dati in questi giorni sono sensibilmente migliorati e ci hanno portato a questo risultato che mi ha appena comunicato il ministro Speranza”, la conferma del governatore della Regione Giovanni Toti sulla sua pagina Facebook.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata