Il presidente della Regione Campania durante una diretta su Facebook

“In queste ore si sta ragionando su zone, contro-zone, sotto-zone… La mia opinione è che queste zone sono una grande buffonata”. Così Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, durante una diretta Facebook. “Abbiamo avuto modo di verificare con quanta difficoltà anche dal Ministero dello Salute comunicano i dati oggettivi che motivano queste classificazioni in zona delle Regioni. Per una parte ci sono ragioni obiettive, per un’altra parte ci sono ragioni che per quello che capisco io rinviano a motivi politici”.

“La sanità non c’entra niente – continua – noi abbiamo assistito qualche settimana fa all’invio in Campania di ispettori, una ennesima cialtronata, una provocazione che abbiamo subito come Regione.  Ad oggi non abbiamo ancora avuto la copia delle relazioni fatte dagli ispettori”. “Abbiamo chiesto ripetutamente al Ministero della Salute il numero effettivo di terapie intensive e tamponi rispetto a quello che denunciano tante Regioni. La Campania comunica il numero vero di tamponi molecolari che vengono fatti: siamo sotto i 25mila al giorno. Questo ovviamente fa aumentare anche il numero dei positivi. Ci sono Regioni che comunicano un numero altissimo di tamponi, ma non molecolari, per far abbassare la percentuale di positivi” – conclude il presidente – “Non abbiamo avuto dal Ministero nessuna risposta certa. A me pare scandaloso. Sia portato tutto alla luce del sole”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata