I giallorossi vincono 3-0 nel ritorno del preliminare contro il Trabzonspor. Le altre reti di Cristante ed El Shaarawy

Terza vittoria in tre gare ufficiali, la prima senza subire gol. La ‘Special’ Roma di Jose Mourinho liquida 3-0 il Trabzonspor con le reti di Bryan Cristante, Nicolò Zaniolo e Stephan El Shaarawy e si qualifica ai gironi di Conference League. Particolarmente significativo il gol di Zaniolo, che ha ritrovato la gioia e l’emozione un anno dopo il grave infortunio al ginocchio che di fatto lo ha costretto a saltare la scorsa stagione. E’ una Roma che cresce e che si dimostra sempre più in sintonia con il suo vate in panchina, Mourinho. Ancora grande prestazione del capitano Lorenzo Pellegrini, leader tecnico ed emotivo della squadra. Per i tifosi giallorossi la buona notizia arriva nel dopo partita, quando Mourinho di fatto annuncia il rinnovo del suo capitano.

Il tecnico portoghese conferma la Roma che ha battuto la Fiorentina in campionato, un 4-2-3-1 con Veretout e Cristante in mediale; Zaniolo, Pellegrini e Mkhitaryan alle spalle di Abraham. Una squadra attenta, pratica, efficace la Roma di Mourinho, in controllo per 90 minuti con un’ottima tenuta difensiva. A inizio gara si infortuna l’ex Parma Cornelius, che è costretto a uscire al 19’. I giallorossi controllano la gara. E, al 20’, alla prima occasione buona la Roma passa. Cristante la inizia, Cristante la finisce con un destro dalla distanza a incrociare. 1-0 Roma. Al 26’ altra bella combinazione giallorossa, Abraham di tacco per Pellegrini, conclusione ravvicinata troppo debole. Al 32’ ci prova Pellegrini dal limite, deviato in angolo. Ancora Pellegrini al 34’, girata al volo in area fuori di poco.

Nella ripresa, al 3’ Vitor Hugo schiaccia forte di testa in area da calcio d’angolo, Rui Patricio si supera in angolo. Al 9’ Abraham gira di testa in area, la palla finisce sul palo deviata da Cakir. Al 17’ ancora Rui Patricio protagonista, stavolta dice no ad un destro a botta sicura di Hamsik da dentro l’area di rigore. Gol parato, gol segnato. Al 20’ la Roma raddoppia: Zaniolo raccoglie un pallone dalle retrovie, si invola in profondità alla sua maniera, resiste alla carica e, in area, insacca di sinistro. Il talento giallorosso esulta, quasi si commuove, torna in rete dopo un anno solare. Mourinho in panchina esulta. Lo fa anche al 39’, al 3-0 di El Shaarawy con un destro a giro. Il resto è accademia. Oggi il sorteggio dei gironi alle 13.30.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata