Successo casalingo degli uomini di Ballardini (espulso) che salgono a quota 36 punti

Successo casalingo del Genoa che batte lo Spezia di Italiano grazie alle reti dei subentrati Scamacca e Shomurodov. Tre punti per Ballardini che sale a quota 36 punti ed è sempre più vicino alla salvezza; passo falso dello Spezia che resta bloccato a quota 33 punti.

Ritmi alti sin dalle prime battute di gioco. La prima vera occasione del match porta la firma del Genoa: Strootman mette il pallone al centro verso Destro che, in velocità, incorna a pochi passi dalla porta, ma mando la sfera alta sopra la traversa. La squadra di Ballardini prova a mettere il match sul giusto binario ed al minuto 11 lo Spezia rischia l’imbarcata: Provedel scivola sul rinvio regalando il pallone a Destro che, in area di rigore, scivola al momento della conclusione, favorendo il definitivo recupero del portiere ospite. Nel momento migliore della squadra di Italiano, più volte pericolosa dalle parti di Perin, i rossoblù passano in vantaggio. Al minuto 28 Zappacosta va via sulla sinistra e crossa in area: Provedel respinge sui piedi di Pandev che appoggia facilmente in rete e fa 1-0. L’arbitro Manganiello tiene tutti sulle spine: dopo il check con il VAR, il direttore di gara valuta falloso l’intervento di Destro sul portiere ed annulla la rete del vantaggio dei liguri. Due minuti dopo è proprio l’attaccante macedone a rimediare una pesante ammonizione che vale la squalifica per il prossimo match contro la Lazio. Nel finale di primo tempo i ritmi calano drasticamente, ma l’ultima occasione resta sempre dei padroni di casa: Zappacosta prova il tiro al volo da posizione defilata, ma la sfera finisce di poco oltre l’incrocio dei pali.

Nei secondi quarantacinque minuti di gioco il Genoa riesce a sbloccare il risultato. E’ decisiva la mossa di Ballardini: al 56′ lancia in campo Scamacca al posto di Pandev. Proprio il subentrato sblocca il risultato a circa mezz’ora dalla fine della gara. Al minuto 62 Zappacosta sfonda sulla sinistra e calcia verso la porta di Provedel. Il portiere dello Spezia respinge in tuffo, ma il pallone arriva proprio sui piedi di Scamacca che non deve fare altro che spingerlo in rete. Esulta Ballardini, i suoi sono in vantaggio. Quattro minuti dopo il protagonista è l’estremo difensore di Italiano che, con una parata di istinto, nega la gioia del gol ad uno scatenato Scamacca. Nonostante lo svantaggio, lo Spezia non si perde d’animo e prova ad attaccare la porta di Perin sfruttando tutta l’ampiezza del campo. I rossobù si difendono, però, in maniera piuttosto ordinata. Italiano mischia le carte in tavola e prova a cambiare volto ai suoi. I suoi cambi, però, non sortiscono gli effetti sperati. Il raddoppio genoano a pochi minuti dal fischio finale spezza le gambe agli avversari: il subentrato Shomurodov firma il 2-0 e mette in cassaforte il risultato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata