Le gare della 14esima di serie A, iniziata col ko della Juventus in casa con la Fiorentina

Dopo la vittoria al Collegio di Garanzia, il Napoli ora vuole ritrovare quella in campo per passare in serenità le festività di Natale. Reduce dai ko con Inter e Lazio, Gattuso punta al riscatto contro il traballante Torino. Ritrovato Insigne dopo la squalifica, il tecnico perde però gli infortunati Koulibaly e Lozano. I granata in piena crisi sbarcano al ‘Maradona’ e devono fare punti per non perdere ulteriore distacco dalla zona salvezza. E’ la sfida che potrebbe segnare il destino di Marco Giampaolo sulla panchina granata: l’allenatore di Bellinzona si aggrappa al solito Belotti, al suo fianco agirà Verdi.

Anche la Roma vuole rialzare prontamente la testa. Il pesante ko di Bergamo è una ferita che Paulo Fonseca vuole risanare il più in fretta possibile. Il modo migliore è fare il bottino pieno, domani sera all’Olimpico, contro il Cagliari del grande ex giallorosso Di Francesco. Il tecnico lusitano, privo di Spinazzola, annuncia cambi ma conferma che “Pedro sta bene e domani giocherà”. Quanto ai rumors di malumori da parte della dirigenza, ha chiarito: “Quando non vinciamo siamo sempre di malumore, tutti. Ma siamo tutti insieme e lavoriamo tutti insieme per vincere domani”.

Chi sembra aver ritrovato il passo giusto in campionato è l’Atalanta di Gasperini, oggi ospite al Dall’Ara del Bologna. Il poker rifilato alla Roma ha rilanciato la Dea verso la zona Europa. Battere gli emiliani aiuterebbe anche a scrollarsi di dosso le tensioni per il caso Gomez, ancora una volta escluso dalla lista dei convocati e ormai prossimo a lasciare Bergamo. Ma la squadra di Mihajlovic, che non vince da quattro gare, intende rendere vita dura ai nerazzurri. Anche se l’infermeria rossoblù resta piena. “Il Bologna è una squadra pericolosa, servirà un’Atalanta molto attenta”, ha avvertito Gasperini, che valuta il ballottaggio tra Ilicic, reduce dalla grande prestazione con la Roma, e Malinovskyi.

Vuole ritrovare il successo anche il Sassuolo: De Zerbi cerca punti per difendere il sesto posto. Ma i neroverdi, che ritrovano Locatelli dopo la squalifica, sono attesi a Marassi da una delle formazioni più in forma del momento: la Sampdoria di Ranieri, reduce da due successi consecutivi. Il terzo spingerebbe i blucerchiati a fare più di un pensierino all’Europa: Quagliarella pronto a partire dal 1′.

In serie positiva anche l’Udinese, che riceve alla Dacia Arena un Benevento ‘fresco’ di successo con il Genoa. Proprio il Genoa è atteso dalla sfida in casa dello Spezia: un derby ligure che è anche un vero e proprio incrocio salvezza. Vietato fallire per Ballardini, tornato alla guida dei rossoblù dopo l’esonero di Maran. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata