Giovedì 20 Ottobre 2016 - 16:00

Sestriere riabbraccia le gare di Coppa del Mondo di sci alpino

L'appuntamento è fissato per il 10-11 dicembre, con il gigante e lo slalom femminile ospitato sulla pista Kandahar ‘Giovanni Alberto Agnelli’

Flavio Roda (Presidente della FISI) insieme ad Andrea Agnelli

Sestriere riabbraccia il grande sci internazionale. La località sul Colle torna teatro di un weekend di Coppa del Mondo: l'appuntamento è fissato per il prossimo 10-11 dicembre, con il gigante e lo slalom femminile ospitato sulla pista Kandahar ‘Giovanni Alberto Agnelli’. La prima, suggestiva tappa di una stagione che vedrà, in tema location, l'Italia schierata in pole position: quest'anno saranno infatti ben 12 le gare di Coppa organizzate dal nostro Paese in 7 diverse località. Il ritorno dell'appuntamento di Sestriere, che mancava dal 2011, quando però la gara in programma venne annullata per maltempo, è una delle dimostrazioni "della ritrovata credibilità della Federazione Italiana in ambito internazionale", ha spiegato il presidente della Fisi Flavio Roda, oggi presente al Teatro Regio di Torino alla conferenza di presentazione della tappa. "Sono certo che i giorni di gara al Sestriere rappresenteranno l'ennesimo successo dell'organizzazione italiana".

Giovanni Brasso, presidente della Sestrieres S.p.A.

E di lavoro, da parte del movimento italiano, per riportare, 2037 giorni dopo, il grande sci in una pista che trasuda storia – la prima delle 36 gare nella storia del Colle è datata 1967 - ce n'è stato tanto. "Giorni lunghi e difficili, durante i quali, grazie al supporto della Fisi e del presidente Roda siamo riusciti a portare avanti la nostra candidatura all'interno dei calendari internazionali della Fis", ha detto Gualtiero Brasso, presidente del Comitato organizzatore. "La prima pietra del progetto – ha svelato – è stata posta circa 10 mesi fa, quando abbiamo costituito il nuovo Comitato organizzatore che ho l'onore di guidare. Un gruppo stretto di collaboratori che, man mano che ci avvicineremo all'evento, certamente aumenterà fino ad arrivare a circa 400". Accanto alle figure 'storiche', che garantiranno continuità ed esperienza, "tanti volti nuovi e giovani, che hanno voglia di mettersi in gioco e dimostrare il loro valore". Per due giorni le nevi di Sestriere, sulle quali si sfideranno le migliori 70 atlete al mondo, saranno sotto gli occhi del mondo sportivo: “Forse, ad eccezione del calcio, l’evento sportivo in Piemonte più visto al mondo quest’anno, con 110 milioni di spettatori, collegati da 17 nazioni differenti”, ha sottolineato Brasso.

 

“E’ un piacere tornare a Sestriere, fa parte della storia della Coppa del mondo in Italia e in generale”, ha osservato ancora Roda. “Il periodo difficile attraversato dalla Federazione aveva portato all’uscita dal programma del circuito. Abbiamo rifatto questo percorso con umiltà e ritrovato credibilità. Sestriere fa parte del progetto della Coppa del Mondo in Italia, la nostra ambizione è quella di tornare come appuntamento fisso grazie ad un progetto di innovazione tra la stazione e il Comune. Gli organizzatori italiani sono i migliori al mondo, c’è gente che lavora da mesi a questo appuntamento, sarà un grande spettacolo e un grande evento”.

 

Giorgio Rocca alla presentazione

Presente alla conferenza, e non poteva essere altrimenti, anche il presidente della Juventus Andrea Agnelli: “Per me è sempre un piacere quando si parla di Sestriere, il mio cuore è lì, è un luogo che conosco molto bene. E’ un momento importante, torna la Coppa del mondo in una tappa che ha visto i maggiori successi tra gli anni Novanta e Duemila e toccato l’apice con le Olimpiadi di Torino. Come la storia insegna, i momenti di continuità permettono di proseguire la tradizione. Ma non guardiamo indietro: non conta ieri, conta il domani. E’ un ritorno che speriamo possa confermarsi negli anni a venire. L’auspicio è che tornino i personaggi che hanno scritto pagine memorabili. Da parte mia – ha assicurato - ci sarà sempre la massima disponibilità”.

Il ritorno sul Colle del ‘Circus’ bianco non può non rendere felice anche l’ex azzurro Giorgio Rocca. Il vincitore della Coppa del Mondo di slalom speciale 2006 quelle nevi le conosce bene: “Gareggiare qui è divertente, c’è una bella visibilità e le condizioni sono ottimali. E’ una pista molto tecnica, qui emergono le doti degli atleti che sanno fare tutto”. Sestriere 2016 può rappresentare un grande spot per il movimento: “La passione e il tifo cresce se si pratica lo sport, contribuiamo a portare i giovani lì, così si alimenta il sistema. Del resto, l’Italia è un popolo di sciatori…”.

Sestriere riabbraccia le gare di Coppa del Mondo di sci alpino

Conclusione affidata a Giovanni Brasso, presidente di Sestrieres Spa: “Siamo fiduciosi di fare un buon lavoro dal punto di vista tecnico ma siamo altresì certi che abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti per far crescere questo evento a livello emozionale, di comunicazione e di partecipazione. Questo è ciò che si aspetta la Fis e questo – ha aggiunto – sarà determinante per il mantenimento nel futuro delle gare di Coppa del Mondo sulle nostre montagne piemontesi”. Gli organizzatori hanno optato per l'utilizzo di un'unica struttura in paese, il Villaggio Olimpico del 2006. La decisione di ospitare le circa 450 persone del Circus in un'unica struttura ha incontrato il favore dei delegati Fis. Il programma degli eventi collaterali prevede: un villaggio sponsor con intrattenimento, l'estrazione dei pettorali e le premiazioni in piazza Fraiteve il sabato sera, Vip Lounge e feste a tema nei locali della stazione. Insomma, il menù completo per un rendere l’appuntamento davvero imperdibile.

Loading the player...
Scritto da 
  • Attilio Celeghini
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Atletica, Gibilisco: Addio asta, adesso mi dedico al bob

Atletica, Gibilisco: Addio asta, adesso mi dedico al bob

"Penso ai Giochi del 2018, non sono qui per patetiche pagliacciate"

Golf, Tiger Woods torna sul green: A volte ho pensato al ritiro

Golf, Tiger Woods torna sul green: A volte ho pensato al ritiro

Il campione di nuovo in campo dopo 16 mesi nell'Hero World Challenge

Pacquiao allontana voci su ritiro: Sto bene, mio viaggio continua

Pacquiao allontana voci su ritiro: Sto bene, mio viaggio continua

Così il pugile filippino e senatore rilancia la sua carriera

Rugby, Italia firma l'impresa: Sudafrica battuto per la prima volta

Italrugby firma l'impresa: battuto il Sudafrica per la prima volta

La gioia di capitan Parisse: "Sono estremamente orgoglioso per la vittoria di oggi"