Giovedì 18 Gennaio 2018 - 12:15

Salvini 'ingaggia' Giulia Bongiorno: "Sarà capolista della Lega"

L'avvocatessa: "Ho portato avanti delle battaglie stando nel mio studio, ma è in Parlamento che le cose si fanno"

Matteo Salvini annuncia l'ingresso di Giulia Bongiorno nella Lega

"La presentazione dell'avvocato Giulia Bongiorno mi riempie di orgoglio. È il segno di una Lega che cresce, che si occupa di sicurezza e di riforma della giustizia. Ringrazio Giulia per la sua disponibilità a metterci la faccia come capolista della Lega in diversi territori". Il leader della Lega Matteo Salvini annuncia così l'adesione al partito di Giulia Bongiorno, nota avvocatessa penalista - ha difeso, tra gli altri, Giulio Andreotti, Raffaele Sollecito, Ezio Greggio e Niccolò Ghedini -  ed ex parlamentare Fi e Fli.

La legale una 'riciclata della politica'? "Assolutamente no", risponde Salvini nel corso di una conferenza stampa alla Camera. "Ha una sua carriera, una sua attività. Ad altri che sono stati complici al malgoverno della sinistra ho detto e ripeterò di no. A Giulia Bongiorno per quello che ha fatto direi e dirò cinque volte sì. Se vince il centrodestra, come penso vincerà, e se la Lega avrà un voto in più degli altri Bongiorno verrà impiegata ai massimi livelli". 

Loading the player...

Poi passa la parola alla diretta interessata. "Nascendo al sud - ammette Bongiorno - Salvini mi sembrava la persona piu lontana da me, il suo partito si chiamava Lega Nord, era l'uomo forte, maschilista, che schiaccia le donne. Pensavo di aver difficoltà anche a parlarci, poi io mi esprimevo e mi dicevano 'stai attenta, questo lo dice anche Salvini'. Ed eccomi qui". "Abbiamo parlato tanto. Questa candidatura non è maturata 5 minuti fa perché scadevano le liste. Quello che mi ha colpito di Matteo Salvini è stata la nitidezza di idee in materia di sanzioni e di regole. A volte si dà ai magistrati la colpa di aver interpretato una legge ma la colpa è di chi la legge la scrive".

"Non sono una che ha ansia di libertà e uguaglianze, ne abbiamo troppe. Io sono per le regole e i divieti. Suona antico? No suona buono. Con le regole evitiamo anche di importare l'immigrazione. Le regole non sono burocrazia, ci garantiscono la libertà".

"In questo Paese - continua - sta succedendo una cosa che non mi piace affatto, la contumacia, tutti si occupano di politica ma poi nessuno la fa. Io mi sentivo un po' contumace: in questi anni ho portato avanti delle battaglie stando seduta nel mio studio, tanto avevo la mia visibilità, ma poi se non si è in Parlamento le cose non si fanno".  "Della mia precedente esperienza parlamentare ricordo la mia mano che scriveva la legge sullo stalking. Quella legge, se parlate con mille magistrati e milioni di donne, è una legge che aiuta le donne. Ho tante leggi in mente". Ad esempio, spiega la legale, "la legge sull'alienazione parentale: stop ai bambini utilizzati come merce di scambio quando i genitori litigano. È un fenomeno evitabile. Io la legge l'ho scritta, l'ho fatta vedere a Matteo e mi piacerebbe farla camminare". 

Bongiorno dice la sua anche sull'obbligatorietà dei vaccini. "Ho vaccinato mio figlio. Credo abbia 12 vaccini. Quando Matteo Salvini dice riflettiamoci prima di renderli obbligatori rende manifeste alcune perplessità che vengono espresse anche dalla comunità scientifica. Ho sempre condiviso la posizione di Salvini". 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Giuseppe Conte al Quirinale per l'incarico

Il governo di Conte parte con lo scetticismo degli industriali

Nulla di quanto è stato paventato dal neo premier è in linea con i desiderata di Confindustria, nemmeno Tav e Tap, eppure Di Maio e Salvini non sembrano preoccuparsi

Giuseppe Conte al Quirinale per l'incarico

Governo, Conte è il nuovo premier. Il giurista accetta l'incarico con riserva

Di Maio esulta: "Inizia la terza Repubblica". Lega: "Pronti a partire"

Luigi Di Maio presenta la squadra di Governo

Governo, M5S si divide su Conte premier. Di Maio: "Resta il nostro candidato". Carelli: "Potrebbe saltare"

Si attende la decisione di Mattarella. Il prof indicato da Lega e M5S per l'incarico a presidente dei Consiglio finito nella bufera per le presunte irregolarità nel suo curriculum

Trasmissione televisiva 'in 1/2 ora'

Governo, chi è Paolo Savona: l'economista anti euro

È stato direttore della Banca d'Italia e di Confindustria. È lui il nome indicato da Salvini e Di Maio per il Mef