Lunedì 07 Marzo 2016 - 15:15

Rotary e San Paolo, progetto di sostegno per studenti in difficoltà

Via al progetto "Etica-minori-scuola" finalizzato ad aiutare e accompagnare i percorsi scolastici

Rotary e San Paolo, progetto di sostegno per studenti in difficoltà

 Il Rotary club Torino Sud Est ha promosso il progetto "Etica-minori-scuola" finalizzato ad aiutare e accompagnare nel loro percorso scolastico i minorenni meritevoli con famiglie in situazioni di disagio economico-sociale. L'intervento non è finalizzato a risolvere i problemi di qualche famiglia ma, in un'ottica più ampia, si propone di intervenire sulle conoscenze dei giovani. Il progetto si è sviluppato in collaborazione con la Fondazione per la Scuola che ha messo a disposizione la sua esperienza nella lotta alla dispersione scolastica a favore delle pari opportunità. L'intervento si sviluppa su due fronti: sostegno economico mediante l'erogazione di borse di studio e rafforzamento con servizi di carattere orientativo, accompagnamento degli studenti e delle loro famiglie. Il service, che ha ottenuto una sovvenzione distrettuale della Rotary Foundation, dispone di 18mila euro conferiti in maniera uguale dal Rotary e dalla Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Svolta a Torino, Appendino registra all'anagrafe il figlio di due madri

E' la prima volta che accade in Italia. Chiara Foglietta: "Scritta pagina importante della storia"

Presentazione 'Progetto e-Mobility Iren'

Torino, svolta Appendino: "Pronti a riconoscere coppie gay e loro figli"

L'annuncio dopo il caso dell'anagrafe che non ha registrato il bimbo nato con due madri

Addio a Luca Lunardi, proprietario dello storico Pick-Up a Torino

Era malato da tempo. Lascia la moglie Alina e due figli piccolissimi, Adelaide di sei anni e Pietro di tre

La polizia di Frontiera Francese continua i controlli alla stazione di Bardonecchia

Bardonecchia, il pm di Torino procede contro cinque doganieri francesi

Sono indagati per violazione di domicilio e perquisizione illegale. Spataro: "Non avevano diritto di fare il blitz"