Mercoledì 16 Dicembre 2015 - 17:45

Rio 2016, Pellegrini: Sarebbe un onore fare portabandiera

La nuotatrice azzurra, ricevuta al Quirinale dal presidente della Repubblica Mattarella, non nasconde che sarebbe motivo di onore portare la bandiera alle prossime Olimpiadi

Federica Pellegrini insieme a Filippo Magnini

 E' sempre bello essere ricevuti al Quirinale è da qualche anno che non venivo in questo palazzo stupendo è stato un bel ritrovo per tutto lo sport motivante per il prossimo anno che sarà importantissimo". Così Federica Pellegrini a margine dell'incontro con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, da parte degli atleti medagliati olimpici e paralimpici. "Io portabandiera ma Rio? Si ci ho pensato entrando per me sarebbe un grandissimo onore anche se solo il pensiero mi mette i brividi - aggiunge - sarebbe molto importante per un'atleta come me che praticamente indossa i colori della nazionale da tutta la vita vedremo quale sarà la decisione". "Se non fossi io chi? Magari na Flavia Pennetta che posticipa il ritiro", conclude sorridendo.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Ciclismo, Adriatica-Ionica: tris Viviani a Grado. Sosa ancora in maglia azzurra

Il veneto supera allo sprint Nizzolo e Hodeg confermandosi il miglior velocista in gara. Domani l’ultima tappa, dalle 17:00 su LaPresse

Ciclismo, Adriatica-Ionica: la quarta tappa su LaPresse

Duecentoventisei chilometri da San Vito di Cadore a Grado. Sosa, leader della corsa, proverà a difendere la maglia azzurra da Ravasi e Ciccone. Dalle 17:00 su LaPresse

Ciclismo, Adriatica-Ionica: la terza tappa su LaPresse

Giornata durissima per i 110 atleti in gara: 160 chilometri da Mussolente a Passo Giau. Viviani, leader della generale, proverà a limitare i danni. Dalle 17:00 la diretta