Lunedì 23 Maggio 2016 - 10:15

Renzi: Nessuna invasione, referendum è futuro del Paese

Sui migranti si fa della demagogia

Matteo Renzi

Non è che le amministrative non mi piacciono. E' che nella campagna del referendum di ottobre è in gioco il futuro del Paese, con le amministrative si scelgono i sindaci". Così il presidente del Consiglio Matteo Renzi, a Radio 105. "Il referendum - ha aggiunto - è un'altra cosa". "Oggi è un giorno per la storia del nostro Paese, l'anniversario della strage di Capaci: il primo pensiero va a Giovanni Falcone, a sua moglie, alla scorta. E' stato uno dei momenti in cui ho deciso di fare giurisprudenza. Ognuno si ricorda dov'era. Se questo Paese è un po' più forte e un po' più libero lo deve a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino" ha sottolineato Renzi

MIGRANTI. La questione del Brennero è "usata in modo demagogico. Il numero di arrivi quest'anno è diminuito del 21 per cento. Non è vero che c'è un'invasione" ha precisato Renzi. "Noi stiamo cercando di fare una scommessa un pochino più seria del giorno dopo giorno - ha aggiunto -Mettiamoci in condizione di fare una scommessa sull'Africa, il migration compact va in questa direzione". 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Strage Piazza Fontana

Strage di Piazza Fontana, sono 48 anni. Mattarella: "Manca verità esaustiva"

Il Capo dello Stato ha ricordato la bomba fascista che fece 17 morti e 88 feriti. I processi non hanno messo la parola fine

Riapertura del passaggio di collegamento tra il Collegio Romano e la Chiesa di San Ignazio

Via al piano istruzione 0-6 anni. Fedeli: "È svolta culturale"

Lo scopo è aumentare i servizi e sostenere i genitori, per dare alle bambine e ai bambini maggiori opportunità di accesso a un'istruzione di qualità fin dalla nascita

Rimini, congresso fondativo di "Sinistra Italiana"

Leu, Civati: "Foglioline? Noi siamo femministi nella sostanza"

Al nuovo partito potrebbe unirsi anche Laura Boldrini