Lunedì 23 Maggio 2016 - 12:30

Napolitano: Sì a Riforme, offensivo no per difesa Costituzione

"Si discuta della riforma, perché è importante. Anzi, necessaria per l'Italia"

Giorgio Napolitano

 "Ci vuole libertà e nessuno può dire 'io difendo la Costituzione e voto no e gli altri non lo fanno'. Perché questo offende anche me. Mi arreca un'offesa profonda. Quindi grande sobrietà, un po' più di pacatezza e obiettività. Si discuta della riforma, perché è importante. Anzi, necessaria per l'Italia". Lo ha detto il presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano, parlando del referendum costituzionale a margine della presentazione della mostra dedicata ai quaderni di Antonio Gramsci alle Gallerie d'Italia di Intesa Sanpaolo. "Si figuri se io mi pronuncio su delle frasi. Mi dovrei pronunciare su molte frasi, non solo del ministro Boschi", ha risposto Napolitano a chi gli chiedeva un commento sulle polemiche nate in seguito frasi pronunciate dal ministro Maria Elena Boschi sul voto dei partigiani.
 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Paolo Gentiloni a piedi nei pressi di palazzo Chigi

Gentiloni lascia Chigi e scherza: "Non mi hanno mostrato la stanza dei bottoni"

Il premier uscente ha salutato i dipendenti: "Dovrebbe arrivare il nuovo esecutivo. Lasciamo il Paese con più lavoro, più diritti e conti a posto"

Giuseppe Conte entra alla Camera dei Deputati

Governo, si allungano i tempi. Conte lavora sulla lista dei ministri, incontro informale al Colle

Il premier incaricato dal governatore della Banca d'Italia a Palazzo Koch, poi vertice con Salvini e Di Maio. Il premier incaricato non scioglierà la riserva prima di sabato

Il Presidente Mattarella a Civitavecchia in occasione della partenza della "Nave della Legalità"

Il Colle non ci sta: "Tema non sono veti, ma diktat su Mattarella e Conte"

Trapelano malumori per la posizione di Di Maio e Salvini su Savona all'Economia

Quirinale, Consultazioni

Salvini: "Pace fiscale e autonomia le priorità". E insiste su Savona al Mef

Una persona che vuole ridiscutere le regole europee "è un vanto per l'Italia, non un disvalore"