Giovedì 07 Gennaio 2016 - 14:45

Mafia Capitale, condannati quattro ex dirigenti La Cascina

L'accusa è di corruzione per la gestione del Cara di Mineo

Il tribunale di Roma ha accettato la richiesta di patteggiamento arrivata dai quattro ex dirigenti della cooperativa La Cascina nell'ambito dell'inchiesta Mafia Capitale e li ha condannati. Francesco Ferrara, Domenico Cammisa, Salvatore Menolascina, Carmelo Parabita dovranno scontare dai due anni e otto mesi ai due anni e sei mesi di detenzione per aver corrotto Luca Odevaine, l'ex componente del tavolo di coordinamento per i rifugiati del Viminale arrestato nel corso delle indagini. Secondo gli inquirenti, i quattro avrebbero pagato per ottenere l'appalto per la gestione del Cara di Mineo. Le pene sulle quali ha deciso il gup Alessandra Boffi sono di due anni e otto mesi di reclusione per Ferrara, due anni e sei mesi per gli altri tre.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Palermo, nuovo sbarco di migranti al porto: 241 sono bambini

"In Europa e Italia donne e bambini a rischio sfruttamento"

Il rapporto di Save the Children. Nel nostro paese nel 2016 le vittime sono state 1.172

Milano, 7mila euro per falsi permessi di soggiorno: in carcere 're delle trans'

Milano, 7mila euro per falsi permessi di soggiorno: in carcere 're delle trans'

Secondo gli investigatori, Biagio Lomolino era a capo di un giro di prostituzione dei trans sudamericane nel capoluogo lombardo

Processo Talluto, la pm chiede l'ergastolo per 'l'untore dell'hiv'

Il 32enne sieropositivo è accusato di epidemia dolosa e lesioni gravissime, per aver contagiato negli anni decine di partner con rapporti non protetti

Gasolio rubato in Libia e rivenduto in Italia ed Europa: sei arresti a Catania VIDEO

La merce veniva sottratta dalla raffineria di Zawyia, trasportata via mare in Sicilia e successivamente immessa nel mercato