Domenica 15 Aprile 2018 - 17:30

Doppiette Politano e Diabaté: è 2-2 tra Sassuolo e Benevento

Dopo aver spaventato la Juventus i sanniti fanno venire il sudore freddo anche agli emiliani

Sassuolo - Benevento

Mai dire Benevento. Dopo aver spaventato la Juventus i sanniti fanno venire il sudore freddo anche al Sassuolo, conquistando il primo punto in trasferta. A Reggio Emilia finisce 2-2, con le doppiette di Diabaté (che ne aveva fatti due anche ai bianconeri) e Politano ed è un risultato che rispecchia quanto visto: gli emiliani allungano a sei la striscia di partite positive (ma c'è una sola vittoria e 5 pareggi), il Benevento continua a onorare il campionato.

 

Illusorio l'avvio intrigante del Sassuolo, non martellante ma efficace. Un pallonetto di Cassata, mossa a sorpresa di Iachini, con palla alta di pochissimo è l'unica emozione iniziale, poi al 20' ancora un corridoio centrale non presidiato dai centrali del Benevento, Politano giunge al limite e apre il destro: sfera che esce di poco. Poi ecco i sanniti. Il gol che dopo 22' suona come una doccia gelata in faccia al Maipei Stadium è da raccontare: invenzione di Djuricic, che innesca Diabaté con un colpo di tacco: il gigante maliano sguscia alle spalle di Rogério, e fredda Consigli con un pallonetto centrando il sesto gol in sei partite. Nell'occasione si fa male Guilherme, per un calcione di Acerbi, e deve lasciare il posto a Brignola. Il Sassuolo accusa il colpo e fatica a trovare la bussola, ma il Benevento non sa approfittarne e sciupa troppo. Lo fa al 37' quando Djuricic cerca il dialogo al limite con Diabaté, zampata di Dell'Orco, che pesca fortuitamente l'incursione dell'ex Samp, che aggancia però male e spreca una grande occasione a pochi passi dalla porta e lo fa anche dopo il gol del pari, che arriva al 41'. Dormita della retroguardia sannita, taglio sul binario destro di Babacar, che approfitta delle incertezze di Djimsiti e Letizia, e mette al centro per Politano che insacca in tap-in. Uno a uno ma il Benevento subito dopo potrebbe segnare ancora: clamoroso due contro uno dei sanniti, Brignola prova ad appoggiare per l'accorrente Diabaté, ma il suo tocco è impreciso, e termina tra le braccia di Consigli. Ultimo brivido prima del riposo all'ultimo dei 6 minuti di recupero, quando c'è bisogno dell'intervento del Var per una collisione tra Magnanelli e Tosca proprio al limite dell'area. Non è rigore e il tempo si chiude sull'1-1.

La ripresa di apre con una bella parata di Puggioni che neutralizza una velenosa girata di Politano. Se il Sassuolo è più continuo, il Benevento non sta a guardare e sa rendersi pericoloso come all'11' con Sandro: tiro forte, mira imprecisa. Iachini si gioca la carta Berardi togliendo Magnanelli e presentando una squadra più offensiva. La pressione dei locali sfocia nel gol al 19' di Politano, alla settima rete stagionale. Babacar viaggia centralmente e imbuca indisturbato per Politano, che supera Puggioni con un tocco sotto. Il Benevento però non si arrende mai e il suo uomo in più è ancora Diabatè. Imbucata di Sandro per Cataldi, che sorprende alle spalle Adjapong e mette al centro: è in ritardo Dell'Orco, Diabaté in spaccata non perdona. Finale rovente ma il risultato non cambia più.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Hellas Verona - Sassuolo

Sassuolo sbanca il Bentegodi: Verona all'inferno

La squadra di Iachini compie forse il passo decisivo verso la salvezza

Benevento vs Atalanta

Serie A, tris Atalanta a Benevento: sanniti con un piede in B

Al Vigorito le reti di Freuler, Barrow e del Papu Gomez. La squadra di De Zerbi a rischio retrocessione

Benevento vs Atalanta

Juve stop a Crotone, Napoli fatica ma vince: campionato riaperto

Dopo l'anticipo tra Inter-Cagliari di martedì, tutte le altre squadre si sfidano nella giornata di mercoledì 18 aprile