Martedì 24 Maggio 2016 - 17:15

Caso Antinori, gip concede domiciliari al ginecologo

Il 71enne era stato arrestato per aver sottratto ovuli a una spagnola di 24 anni contro la sua volontà

Caso Antinori, gip concede domiciliari al ginecologo

Il gip di Milano, Giulio Fanales, ha concesso gli arresti domiciliari al ginecologo 71enne Severino Antinori, arrestato per aver sottratto otto ovuli a un'infermiera spagnola di 24 anni contro la sua volontà. Il medico era stato arrestato lo scorso 13 maggio e inizialmente era stato posto domiciliari nella sua casa di Roma. Nei giorni successivi, però, era stato portato a Regina Coeli dopo aver rilasciato diverse interviste, infrangendo così il divieto di comunicare con persone diverse da coloro che vivono con lui abitualmente.

Oggi il gip di Milano, invece, su richiesta dei legali del ginecologo, gli avvocati Carlo Taormina e Tommaso Pietrocarlo, ha deciso di scarcerarlo e di concedergli una misura cautelare meno afflittiva.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Matteo Salvini in via a Sant’Albino a Monza, da Sergio Bramini

Bramini non si arrende: "Politica ascolti la rabbia, sarò consulente del governo"

L'imprenditore monzese ha dovuto dichiarare fallimento nonostante un credito nei confronti della pubblica amministrazione di diversi milioni di euro. Ma adesso è pronto a lottare e ripartire

Casapound presenta il programma in vista delle elezioni del 4 marzo

Milano, aggressione neofascista: vittime riconoscono candidata di CasaPound

Le due donne picchiate non hanno dubbi: c'era anche Angela De Rosa nel gruppo di aggressori

Padova vs Feralpisalò

Bullismo contro un compagno di scuola: arrestati due sedicenni

E' successo a Zogno (Bergamo). I ragazzi sono stati messi in comunità. Botte e piccoli taglieggiamenti

Roma: operazione antiprostituzione

Milano, ottantunenne spara a trans: "Non devi stare qui"

E' successo in viale Fulvio Testi. Prima aveva consumato un rapporto con la trans brasiliana. Ferita ne avrà per 60 giorni