L’arte culinaria iberica approda su pc, smartphone e tablet

L’arte culinaria spagnola approda su pc, smartphone e tablet degli italiani: la piattaforma di e-learning Acadèmia, lanciata nel 2020 da Chef in Camicia sul modello americano di Masterclass, ha aperto ai segreti gastronomici internazionali rilasciando cinque videocorsi sottotitolati di altrettanti grandi chef iberici per un totale di 38 lezioni, tra tecniche, trucchi e videoricette. Ai 23 maestri italiani già presenti sul sito, ciascuno con la sua specializzazione, si aggiungono infatti da ottobre 2021: Enrique “Quique” Dacosta, con un corso sull’estetica del gusto che affonda le radici nel territorio di Valencia attraverso la creazione di metodi di cottura specifici per ogni singolo ingrediente; il cinque stelle Michelin Paco Perez con la sua interpretazione di cucina catalana; la nutrizionista, ricercatrice e ambasciatrice della cucina salutare Marta Verona, che racconta come mangiare sano ma senza rinunce; Mario Jimenez, con un corso di cucina gaditana, antica tradizione della città Càdiz, incentrata sul pesce come materia prima; Javi Estevez, che racconta come lavorare e preparare tutte le parti della testa di maialino, con un focus sulla casqueria, ovvero le frattaglie. Dal 2022 verranno rilasciati anche i corsi di Dani Garcia, Pepa Muñoz e Jesus Sanchez.

“Si tratta di un vero e proprio scambio culturale in cucina – spiega Nicolò Zambello, AD di Chef in Camicia, di cui Acadèmia è uno spin-off – dato che, contestualmente, Acadèmia apre battenti in Europa proponendo i medesimi corsi iberici in lingua originale e diversi corsi italiani sottotitolati o doppiati. Crediamo che la cucina, come l’arte, di cui infatti sa essere forma, debba essere fruibile da tutti, senza confini geografici”.

I maestri italiani già presenti su Acadèmia, che in poco più di un anno e mezzo ha raccolto oltre 80000 iscritti tra appassionati di cucina e professionisti, spaziano dai grandi nomi di fama conclamata, tra cui diversi stellati, ai giovani talenti di settori in forte espansione: Iginio Massari, Ernst Knam, Vincenzo Santoro e Domenico Di Clemente per la pasticceria, Davide Oldani, Alessandro Borghese, Igles Corelli, Eugenio Boer, Diego Rossi e Cristiano Tomei per le rivisitazioni della cucina tradizionale, Norbert Niederkofler e Fabio Curreli sulla cucina di montagna, Hirohiko Shoda con la vera tradizione giapponese, Pino Cuttaia che racconta la sua Sicilia, Luciano Monosilio che si aggiunge all’eterno dibattito sulla carbonara, Davide Longoni, Daniele Reponi e Marco Pennati sulla panificazione, Carlotta Perego per la cucina vegana. E ancora: Sergio Dondoli con il gelato, Emanuele Vescovo sul vino e Flavio Angiolillo per la miscelazione.

I corsi di Acadèmia, scuola digitale realizzata dalla media company Chef in Camicia specializzata in intrattenimento video nel settore food, prevedono complessivamente 63 ore di lezione e sono studiati tanto per i professionisti interessati ad affinare le proprie tecniche quanto per gli amatori che intendono scoprire arte e segreti dei migliori talenti operanti ai massimi livelli. I contenuti, realizzati in alta definizione e caratterizzati da toni leggeri ed informali, sono fruibili sul sito academia.chefincamicia.com o sull’app attivando un abbonamento annuale esattamente come accade per le più note piattaforme dell’intrattenimento in video. Al completamento di ciascun video-corso, viene rilasciato un certificato finale di partecipazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata