Nel Paese prevale la 'variante inglese'. Oggi i nuovi colori delle regioni: verso un'Italia senza zone rosse

Continua a salire lievemente l’indice Rt in Italia: nell’ultima settimana è a 0,89, contro lo 0,85 della precedente. E’ quanto emerge dalla riunione della cabina di regia per il monitoraggio settimanale dei casi Covid. Oggi è attesa la nuova ‘mappa’ delle regioni che potrebbe portare a un’Italia senza zone rosse, con il passaggio in arancione della Valle d’Aosta. Possibile anche un passaggio da arancione a giallo della Puglia.

L’incidenza è in lenta diminuzione ma ancora elevata per consentire sull’intero territorio nazionale una gestione basata sul contenimento ovvero sull’identificazione dei casi e sul tracciamento dei loro contatti. Di conseguenza, è necessario continuare a ridurre il numero di casi anche attraverso le misure di mitigazione volte a ridurre la possibilità di aggregazione interpersonale e proseguire la campagna vaccinale per raggiungere rapidamente elevate coperture nella popolazione”, si legge nella bozza di monitoraggio settimanale dell’Iss.

“La ormai prevalente circolazione in Italia della variante B.1.1.7 (nota come variante inglese) e la presenza di altre varianti che possono eludere parzialmente la risposta immunitaria, richiede di continuare a mantenere particolare cautela e gradualità nella gestione dell’epidemia”, prosegue il documento.

“E’ necessario continuare a ridurre il numero di nuovi casi anche attraverso le misure di mitigazione volte a ridurre la possibilità di aggregazione interpersonale”, sottolinea la cabina di regia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata