Uber testa la consegna dei pasti con droni: in arrivo i 'taxi volanti'
Uber testa la consegna dei pasti con droni: in arrivo i 'taxi volanti'

Via libera ai test nell'area di San Diego. La app già attiva nel settore con il marchio Eats

 Uber si prepara a testare la consegna di pasti tramite droni. Ad annunciarlo è la stessa azienda di noleggio auto con conducente, che nell'ambito delle consegne già opera attraverso Uber Eats. Nel corso del suo 'Elevate Summit' di Washington, il gruppo statunitense ha reso noto di aver ricevuto l'autorizzazione da parte delle autorità per condurre prove di questo tipo che coinvolgano veri clienti nell'area di San Diego, nella California meridionale. "Uber è posizionata in modo unico per raccogliere questa sfida, dal momento che abbiamo la rete di ristoranti e partner per le consegne di Uber Eats, così come l'esperienza e la tecnologia nell'industria aerospaziale di Elevate", ha spiegato Luke Fischer, uno dei manager della divisione che - tra le altre cose - sta lavorando ai 'taxi volanti' del futuro.

I droni non consegneranno i pasti direttamente ai clienti, ma li porteranno in aree sicure, dove saranno ritirati dai corrieri di Uber Eats. Nel tempo, l'idea sarebbe quella di far atterrare i droni su auto parcheggiate il più vicino possibile all'utente finale. Uber ha sviluppato un proprio sistema di controllo del traffico aereo - battezzato Elevate Cloud Systems - che servirà a dirigere i droni. Un test preliminare ha avuto luogo con McDonald's ha spiegato l'azienda, che punta a estendere le sperimentazioni ad altri ristoranti prima della fine dell'anno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata