L’Italia festeggia così il secondo trionfo di specialità della stagione, dieci giorni dopo quello di Marta Bassino in gigante

Sofia Goggia vince la coppa di discesa per la seconda volta in carriera dopo quella del 2018. La giuria infatti ha deciso di cancellare le due discese odierne previste a Lenzerheide, dove sono in programma le finali di Coppa del Mondo di sci, ultimo appuntamento della stagione.

Con questo trionfo la campionessa bergamasca appaia Isolde Kostner, regina della discesa nel 2001 e 2002. Ad assicurarle la vittoria finale i successi di Val d’Isère, St.Anton e due volte a Crans Montana, uniti al secondo posto sempre in Val d’Isere in gara-1. Infortunatasi a Garmisch alla fine di gennaio (frattura del piatto tibiale laterale della gamba destra), l’azzurra ha saltato i Mondiali di Cortina e due discese in Val di Fassa, ma fortunatamente il vantaggio accumulato nel corso dell’annata è stato sufficiente per respingere gli attacchi della concorrenza. L’Italia festeggia così il secondo trionfo di specialità della stagione, dieci giorni dopo quello di Marta Bassino in gigante. Al maschile la coppa di specialità va allo svizzero Beat Feuz. Dominik Paris ritrova invece il podio finale a poco più di un anno dall’infortunio al ginocchio del gennaio 2020 dietro a Beat Feuz e Matthias Mayer. E’ la quarta volta nella carriera che l’azzurro termina la stagione fra i migliori tre della specialità: nel 2016 e 2017 fu terzo, nel 2019 arrivò secondo. Il campione della Val d’Ultimo si è assicurato anche la coppa di supergigante nel 2019 e nel 2015 fu secondo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata