Non potrà prendere parte ai Giochi di Tokyo 2021 e a Pechino 2022

Il Tribunale Arbitrale dello Sport ha dimezzato la squalifica dalla Russia da quattro a due anni. Pertanto non potrà prendere parte ai Giochi di Tokyo 2021 e a Pechino 2022 e ai Mondiali di tutte le discipline, calcio incluso. Il pacchetto pesantissimo di sanzioni chiesto dall’Agenzia Mondiale Antidoping nei confronti dello sport russo è stato dunque accettato anche se ammorbidito nella durata della pena. Stabilito, di fatto, che la Rusada non è conforme al codice antidoping. Gli atleti russi non implicati in vicende di doping potranno comunque gareggiare a tutte le rassegne, ma non sotto la bandiera del proprio Paese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata