La showgirl e attrice: "Vivo questa esperienza con lo spirito della gita scolastica"

Elisabetta Gregoraci il 14 settembre entrerà nella Casa del Grande Fratello Vip. E la sua prima preoccupazione è lasciare il figlio. “Non siamo mai stati lontani per più di nove giorni, quindi, anche se ho organizzato tutto, il pensiero c’è. Prima di accettare ne ho discusso con lui: Nathan ha 10 anni, è grande e grosso, il mio piccolo gigante buono, e parla anche come un adulto… alla fine per lui sarà quasi un sollievo allontanarsi un po’ da una mamma così fisica, rompiscatole”, ha raccontato in una lunga intervista al ‘Corriere della Sera’. Dopo la notizia della positività del papà Flavio Briatore, Nathan ha fatto il tampone ed è risultato negativo, tranquillizza Gregoraci: “Anche io sto bene”.

Per quanto riguarda il ‘caso Sardegna’ la showgirl ammette che il problema “non sono le notti sarde ma le notti in generale” perché “servono tutte le attenzioni e le precauzioni, non bisogna sottovalutare niente”. Consigli di prudenza anche all’ex marito? “Io consiglio sempre tutte le persone che mi sono vicine – risponde – sono molto attenta, per alcune amiche addirittura bacchettona. Poi ognuno fa di testa sua”.

A due settimane dall’inizio della nuova avventura l’ex modella e conduttrice si dice “emozionata” e “agitata”: “Vivo questa cosa con lo spirito della gita scolastica”, spiega ammettendo di “avere avuto voglia di un po’ di evasione”. Gregoraci racconta di essere spaventata dal fatto di non conoscere i suoi compagni: “Al momento non so proprio chi ci sarà con me. Ho avuto una vita molto intensa per la mia età, ho fatto tantissime esperienze, ma qui si tratta di condividere, di mettersi a nudo: credo che molti mi vedranno sotto una luce inaspettata”.

Un modo per lottare contro il pregiudizio, continua: “Quando mi sono sposata dicevano che l’avevo fatto per interesse e che il mio matrimonio sarebbe durato sei mesi. Invece siamo stati insieme 13 anni, abbiamo avuto un figlio e ancora oggi abbiamo un bel rapporto. Ma la sensazione di dover dimostrare agli altri di essere diversa da come pensavano l’ho avuta anche sul lavoro”. Uno su tutti, il cinema:

“Ho deciso di recitare in ruoli inattesi, spesso drammatici. Nell’ultimo film di Calopresti, ‘Aspromonte – La terra degli ultimi’, sono una mamma disperata a cui portano via il figlio. Ho dimostrato sul campo di essere capace… Quando a Venezia tutti applaudivano e diversi critici dicevano: ‘Quanto è brava la Gregoraci’, ecco, è stata una soddisfazione grande”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata