Si cerca un piano B per il 7 dicembre

(LaPresse) Il coronavirus ha cancellato un'altra tradizione milanese. Il 7 dicembre, la Prima della Scala, con la rappresentazione di "Lucia di Lammermoor", non ci sarà e verranno rinviati anche tutti gli spettacoli previsti per i giorni successivi. La decisione è stata presa dal Consiglio di Amministrazione del teatro, alla luce anche della situazione epidemiologica – che alla Scala ha causato diversi contagiati nel coro e nell'orchestra – e delle ultime disposizioni del governo, prima dell'uscita dell'ultmo Dpcm. Al direttore Dominique Meyer, però, è gia stato dato il compito di trovare un piano B per raccogliere più pubblico possibile, magari con una diretta Tv.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata