L’attore statunitense aveva 60 anni ed è morto, mentre era a cavallo, nel corso delle riprese di un nuovo film in Idaho

Jay Pickett è morto improvvisamente, per un infarto, mentre si trovava sul set del film “Treasure Valley” in Idaho. L’attore statunitense, 60 anni, era famoso soprattutto per il ruolo del detective David Harper nella famosa soap General Hospital”, e per quello di Frank Scanlon nello spin-off “Port Charles”.

jay-pickett

Jay Pickett è “morto mentre si trovava a cavallo” nel corso delle riprese del nuovo film. “Una tragedia scioccante” ha detto il regista Travis Miller in un post sulla pagina Facebook ufficiale del film. “Jay Pickett, il nostro leader, scrittore, produttore e creatore di questo film è morto improvvisamente mentre ci preparavamo a filmare una scena.

Jay Pickett, un addio improvviso

Non c’è alcuna spiegazione ufficiale per la causa della sua morte ma sembra essere stato un attacco di cuore. Tutti i presenti hanno provato a rianimarlo. I nostri cuori sono spezzati e siamo addolorati per la sua famiglia che è così devastata da questa scioccante tragedia”, ha scritto ancora il regista.

“Jay era un uomo incredibile. Era gentile, dolce e generoso”, si legge ancora nel post che il regista conclude: “Stava facendo quello che amava: recitare, cavalcare i cavalli, fare film. Ed è stato magnifico”.

Nato a Spokane nel 1961, Pickett si era laureato in recitazione alla Boise State University. Numerose le sue apparizioni in serie tv come “Mr. Belvedere”, “Perry Mason” e “Matlock”. Nel 2006, Pickett aveva sostituito Ted King nel ruolo di Lorenzo Alcazar in “General Hospital”. Nel 2007, era, poi, rientrato nel cast della soap opera con il ruolo del detective David Harper. Pickett e sua moglie, Elena, risiedevano in California e avevano avuto due figlie, Maegan e Michaela, e un figlio, Tyler.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata