Premiato ai César per la Miglior Sceneggiatura, il film di Stéphane Demoustier arriva anche nelle sale italiane

Dopo un anno di attesa “La ragazza con il braccialetto” arriva nelle sale italiane, il prossimo 26 agosto. La pellicola di Stéphane Demoustier, vincitrice del Premio César per la Miglior Sceneggiatura non originale, è distribuita da Satine Film. “Chi è veramente Lise? Conosciamo davvero chi amiamo?”, la domanda che perseguita i co-protagonisti di questo “courtroom drama” dal ritmo incalzante e avvincente. Nel cast ci sono Roschdy Zem, Melissa Guers, Anaïs Demoustier e Chiara Mastroianni.

La-ragazza-con-il-braccialetto

Anaïs Demoustier

La ragazza con il braccialetto: la trama del film

La storia è quella di Lise, una 18enne che vive con un braccialetto elettronico alla caviglia, a causa di un terribile crimine commesso due anni prima. In attesa di processo, la ragazza vive a casa con i genitori, Bruno e Céline, che provano a starle vicino e a sostenerla in tutti i modi, per affrontare al meglio il momento difficile della famiglia.

Da una parte un padre molto protettivo, dall’altro una madre bloccata di fronte al destino, ormai scritto, della ragazza. Eppure il futuro di Lise si sta ancor giocando in tribunale, tra confessioni, accuse, testimonianze, difese, e una serie di segreti intimi e mai rivelati, che rendono la verità sempre più nebulosa.

Lise, interpretata da Melissa Guers, due nomination come miglior attrice esordiente ai Lumiere Awards 2021 e ai César 2021, è enigmatica come tutti gli adolescenti, ma di fronte al terribile omicidio commesso e davanti alla Corte d’Assise, è costretta a rivelare segreti ma confessati, svelando una personalità imprevedibile e a tratti sconcertante.

“La ragazza con il braccialetto” è un “courtroom drama” serrato, che passa dal dibattimento in tribunale al mondo interiore, estremamente inquieto, della giovane protagonista.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata