L’interprete di Guzman non farà parte del cast della quinta stagione, le cui riprese sono appena terminate.

Miguel-Bernardeau

Miguel Bernardeau

Le riprese sono terminate, e le voci sulla quinta stagione di “Elite” si fanno sempre più concrete. La serie spagnola che racconta le storie di un gruppo di adolescenti in un prestigioso liceo privato di Madrid, Las Encinas, in onda su Netflix, riserverà ancora parecchie sorprese a fan e appassionati. Tra queste, un addio, probabilmente atteso da chi ha già visto la quarta stagione della serie, disponibile da qualche settimana sulla piattaforma. Uno dei protagonisti di “Elite”, Miguel Bernardeau e il suo personaggio Guzmán, infatti, salutano Madrid.  

Miguel Bernardeau saluta i fan di Elite

Ad annunciarlo è stato lo stesso attore spagnolo, in un video pubblicato sul profilo Twitter ufficiale della serie. “Per chi ha già visto il finale della quarta stagione di ‘Elite’, volevo salutarvi e mandarvi un bacio molto forte. Voglio ringraziare l’intero team di produzione, la direzione, tutti i miei colleghi, chi c’è e chi se ne è andato…Vi porterò sempre nel mio cuore ed è stato un grande piacere lavorare con voi”, ha detto l’attore, visibilmente emozionato.

“Grazie a Netflix per avermi dato questa opportunità, ai creatori e, soprattutto, grazie a Guzman per avermi insegnato che sei chi sei e ovunque tu sia, non è mai troppo tardi per cambiare. Arrivederci”, ha aggiunto Miguel Bernardeau.

Bernardeau, dunque, conferma quanto già intuibile alla fine della quarta stagione di “Elite”, quando i personaggi di Guzman e Ander partono per un viaggio. Una partenza che, almeno per la quinta stagione, non prevede un ritorno di Guzman. Una stagione, la quinta, che, secondo i rumors che circolano in rete, promette l’ingresso di nuovi e interessanti protagonisti, e qualche ritorno dal passato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata